Asma e sport: quali precauzioni prendere, quali sport preferire

Bambino_basket

L’importante è effettuare un buon riscaldamento muscolare prima dell’attività, più prolungato di quello del soggetto non asmatico, ed evitare gli sforzi improvvisi e “a freddo”. L’apparato respiratorio reagisce in questi pazienti in modo anomalo e ha bisogno di più tempo per adattarsi alle modificazioni fisiche dell’aria inspirata. Se possibile, sarebbe utile inspirare sempre col naso, in modo da permettere all’aria di umidificarsi, essere filtrata e riscaldata.

Come prevenire il broncospasmo da esercizio

La broncocostrizione indotta dall’esercizio può di solito essere prevenuta, con un’adeguata educazione e con l’uso appropriato dei farmaci, garantendo un completo controllo delle vie aeree e un normale stile di vita sano, senza restrizioni.1

La maggior parte dei giovani atleti asmatici è in grado di gareggiare senza restrizioni, e perfino di competere ad alto livello. I successi di molti atleti asmatici dimostrano che non ci sono limiti per la pratica sportiva. Soltanto, occorre scegliere lo sport da praticare in base alla gravità dell’asma e alle esigenze del bambino e della famiglia.

Quali sport preferire
Il nuoto è il più indicato, perché di rado provoca crisi anche in chi soffre di asma da sforzo, e ha un notevole effetto migliorativo sull’apparato respiratorio. È ben tollerato in bambini con asma stabile e aumenta la loro funzionalità polmonare.Ma anche molti altri sport possono essere praticati:

  • sport individuali: kayak, canoa, sci di fondo, danza, arti marziali;
  • sport di squadra: volley, basket, hokey.
Quali sport evitare
Sono controindicati:

  • gli sport che richiedano l’utilizzo di un casco integrale (come il motociclismo);
  • gli sport subacquei;
  • sport particolarmente asmogeni come la corsa;
  • tutte le attività durante le quali sarebbe difficile individuare tempestivamente un episodio d’asma acuto.

A Misurina, si curano i bambini con asma anche così: nel periodo estivo quando il tempo è migliore e i ragazzi sono liberi da scuola, si tengono delle vere e proprie ‘mini-olimpiadi’, con giochi e attività sportive di gruppo gestiti dagli educatori.

Salvo quanto indicato sopra (vedi gli sport da evitare) e alcune precauzioni da prendere, non vi sono controindicazioni assolute: tutti i bambini ospiti a Misurina, per esempio, praticano attività sportive.

Il bambino affetto da asma grave viene soltanto limitato nell’intensità dello sforzo. Per stabilire l’intensità massimale “ideale” dell’attività motoria per ciascun bambino in cura, valutiamo la presenza di sintomi da sforzo, e riduciamo l’esercizio fisico in base a questi. Ma occorre tener presente che la maggior parte dei pazienti asmatici, che in pianura ha un’attività fisica limitata, in alta quota riesce a svolgere senza problemi anche esercizi di maggiore intensità.

Scopri i Consigli di Misurina per fare sport in sicurezza

 

Riferimenti

  1. Randolph C. Adolesc Med State Art Rev 2010;21(1):44-56.
  2. Beggs S et al. Cochrane Database Syst Rev. 2013 Apr 30;4:CD009607.