+39 0435 39008 info@misurinasma.it

Asma & Sport

La pratica di una regolare attività fisica e sportiva è una parte essenziale di un corretto stile di vita, soprattutto durante l’età evolutiva, e rappresenta un efficace mezzo preventivo e terapeutico di numerose patologie.

L’impatto dei sintomi asmatici (difficoltà respiratoria, tosse, senso di costrizione al torace) indotti dell’esercizio fisico riducono significativamente l’attività fisica nei bambini e negli adolescenti asmatici, instaurandosi così un circolo vizioso che comporta una progressiva diminuzione della capacità di esercizio, del controllo dell’asma e della qualità della vita. Peraltro, i bambini e gli adolescenti con bassi livelli di attività fisica presentano un aumentato rischio di insorgenza di asma.

Avere l’asma non controindica la pratica di una regolare attività fisica e sportiva. Al contrario, gli asmatici, in particolare i bambini e gli adolescenti, dovrebbero essere incoraggiati a praticare sport. Prima di iniziare l’attività sportiva è raccomandata una visita pneumologica che valuti il controllo dell’asma, l’adeguatezza del trattamento farmacologico e delle misure di prevenzione del broncospasmo indotto dall’esercizio fisico, condizioni essenziali per poter svolgere una attività sportiva in sicurezza e agli stessi livelli dei coetanei non asmatici.

Una regolare attività fisica e sportiva rappresenta uno strumento per il trattamento dell’asma (esercizio-terapia e sport-terapia), come anche raccomandato dalle linee guida internazionali per l’asma. L’esercizio fisico di tipo aerobico durante il periodo dell’infanzia e dell’adolescenza è associato a maggiori volumi polmonari durante l’età giovane adulta. Tali effetti benefici sono stati riscontrati anche nei soggetti asmatici. Peraltro, l’esercizio fisico rappresenta la pietra angolare di qualsiasi programma di Riabilitazione Respiratoria rappresentando una delle componenti non farmacologiche obbligatorie che gode del più alto livello di evidenza scientifica.

Presso l’Itsituto Pio XII, Centro di diagnosi, cura e riabilitazione dell’asma in età pediatrica sulle rive del Lago di Misurina a 1752 m.s.l.m., programmi di riabilitazione respiratoria hanno dimostrato una riduzione dell’infiammazione delle vie aeree e un miglioramento dei parametri funzionali e clinici polmonari con efficacia crescente con la durata del ricovero. L’ambiente di montagna a quota moderata ha caratteristiche peculiari, come la riduzione o l’assenza di inquinanti e allergeni, fenomeno che determina una significativa riduzione dell’infiammazione bronchiale; a questa va aggiunta la riduzione della densità dell’aria, che permette una diminuzione della resistenza delle vie aeree con un aumento dei flussi aerei polmonari e un minore lavoro respiratorio. Tali effetti possono essere sfruttati in un programma di ricondizionamento all’esercizio fisico (esercizio-terapia / sport-terapia) in altura, come parte integrante della strategia riabilitativa-terapeutica dell’asma.

Dr.Appodia Massimiliano

Medico Pneumologo Istituto Pio XII

Author Info

Staff Misurina