Integrare le cure in alta quota al “Pio XII” riduce i costi per la famiglia

Sono stati resi noti i risultati di un’indagine preliminare del CeRiSMas (Centro di Ricerche e Studio in Management Sanitario) con l’Università Cattolica, che ha confrontato i costi per la famiglia di un bambino con asma prima di un soggiorno terapeutico in alta quota al “Pio XII”, con i costi sostenuti nel periodo successivo alle dimissioni, in un campione di 58 bambini in cura a Misurina e i loro genitori.

I costi dell'asma dei bambini²

Stando ai risultati dell’indagine, la famiglia di un bambino affetto da asma di difficile trattamento sostiene in media costi molto elevati, che superano gli 800 €.

Dopo un ricovero terapeutico all’Istituto “Pio XII” e dopo le dimissioni da Misurina, i costi per la famiglia scendono invece a poco più di 300 €. Un “risparmio” di circa 500 € che costituisce una differenza statisticamente significativa (p<0,001) nei costi prima e dopo Misurina (vedi grafico qui sotto).4

Ciò, a fronte di un miglioramento dell’asma grave refrattaria e della qualità della vita, sia nei pazienti allergici, sia in quelli non allergici.5


 Costi_Misurina_1


Verso un progetto pilota sulla sostenibilità del modello Misurina

Questi dati costituiscono la base razionale di un progetto pilota sperimentale, – da realizzarsi con alcune delle Regioni dove maggiore è l’esposizione ai fattori di rischio per l’asma, primo tra tutti l’inquinamento atmosferico (Veneto, Friuli VG, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Puglie),6,7 – che sarà presto presentata alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, da parte dei vertici dell’Istituto “Pio XII” Onlus di Misurina.

Obiettivo del progetto pilota: confermare il fabbisogno sanitario e la sostenibilità economica di un modello di cure dell’asma pediatrico di difficile trattamento che integri la climatoterapia e abbia come Laboratorio in quota proprio l’Istituto “Pio XII” Onlus, unico centro in Italia per lo studio, la cura e la riabilitazione in alta quota delle malattie respiratorie pediatriche e il più alto d’Europa.


Riferimenti

  1. Antonicelli L et al. Eur Respir J. 2004 May;23(5):723-9.
  2. Accordini S et al. Int Arch Allergy Immunol. 2006;141(2):189-98.
  3. Gruppo di Lavoro GARD-Italy “Asma ed Allergie nel Bambino”. Asma e allergie respiratorie da 0 a 18 anni – 25 giugno 2015.
  4. Ruggeri M, Rolli FR, Coretti S. Valutazione di impatto di un protocollo di gestione ad alta quota dei pazienti pediatrici con asma.. ALTEMS – CERISMAS. Gennaio 2017.
  5. Rijssenbeek-Nouwens LH et al. Eur Respir J 2012;40(6):1374-1380.
  6. VIIAS (Valutazione Integrata dell’Impatto dell’Inquinamento atmosferico sull’Ambiente e sulla Salute in Italia) 2015. http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2368_allegato.pdf
  7. Legambiente. Mald’aria di citta 2016. https://www.legambiente.it/contenuti/dossier/dossier-malaria-2016.