La Lazio ad Auronzo di Cadore. I molti vantaggi dell’allenamento a Misurina

Anche quest’anno, la squadra di calcio della Lazio ha scelto Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno, ai piedi delle Tre Cime, come tappa del suo “ritiro” estivo precampionato 2018/2019. Per l’undicesimo anno consecutivo, i biancocelesti sono rimasti nella località veneta, dallo splendido lago di Misurina, fino alla fine di luglio. Ad Auronzo di Cadore la Lazio ha giocato anche, come sempre, diverse amichevoli.

 

Perché molti sportivi si allenano in montagna?

La Lazio non è certo la sola squadra di calcio a effettuare il suo ritiro a media altitudine. Il Parma è in ritiro a Prato allo Stelvio (Bolzano); il Bologna si allena a Pinzolo (Trento), a Kitzbuhel (Austria), e a Bressanone; la Fiorentina a Moena (Trento). Il motivo? Il fresco, certamente, e l’aria buona. Ma non solo.

Negli ultimi 20 anni, le prestazioni atletiche degli sportivi sono notevolmente migliorate. Tra i fattori che hanno influenzato questo aumento, secondo molti esperti, vi è il fatto di condurre la preparazione atletica in quota. Diversi studi hanno infatti dimostrato che questa è effettivamente in grado di migliorare la capacità di esercizio.1

I carichi di lavoro richiesti dai programmi di allenamento, per raggiungere obiettivi agonistici soddisfacenti, soro meglio tollerati in montagna che in pianura. La differenza (per esempio al livello di Misurina) è dovuta alla diminuzione dalla pressione atmosferica in altura, che se pure si accompagna a una modesta riduzione della pressione dell’ossigeno, causa anche la riduzione della densità dell’aria (la densità dell’aria si riduce di circa il 10% ogni 1000 m di dislivello) e dell’umidità. Tutte condizioni che, a loro volta, favoriscono a riduzione significativa delle resistenze polmonari, l’aumento dei flussi polmonari e un minor lavoro respiratorio.2

L’allenamento prestagionale in un ritiro in altitudine migliora numerose prestazioni, tra cui la corsa a cronometro, anche a 4 settimane dopo il ritorno al livello del mare.3 E, in altitudine, migliorano anche il sonno e la saturazione dell’ossigeno periferico, di settimana in settimana.4

Ma Misurina non è solo per gli sportivi

A trarre beneficio da queste condizioni non sono solo gli sportivi, come sanno le molte famiglie e i molti bambini e adolescenti con disturbi cronici del respiro che si avvantaggiano dei soggiorni di cura e riabilitazione presso l’Istituto “Pio XII”.
L’allenamento all’esercizio fisico a media altitudine, nell’ambiente privo di allergeni e di inquinanti del lago di Misurina, costituisce infatti anche una vera e propria terapia aggiuntiva nel trattamento dell’asma. Il fitness migliora infatti la forma fisica, la qualità della vita correlata alla salute e i sintomi dell’asma, e riduce il consumo di farmaci corticosteroidi.

Scopri di più

 

Riferimenti

  1. Hofmann P. Performance enhancement through training at medium altitude– from the perspective of sports medicine. Wien Med Wochenschr 2000;150(8-9):182-185.
  2. Bersuch E et al. Lung function improvement and airways inflammation reduction in asthmatic children after a rehabilitation program at moderate altitude. Pediatr Allergy Immunol 2017;28(8):768-775.
  3. McLean BD et al. Physiological and performance responses to a preseason altitude-training camp in elite team-sport athletes. Int J Sports Physiol Perform 2013;8(4):391-399.
  4. Saw AE et al. Monitoring Athletes during Training Camps: Observations and Translatable Strategies from Elite Road Cyclists and Swimmers. Sports (Basel) 2018;6(3).

 

*) Foto Lazio-channel