L’asma del bambino in TV. L’importanza dell’attività fisica e dell’educazione

Il 29 aprile scorso è andata in onda una puntata di L’ora della salute, il programma della rete televisiva La7, condotto da Eva Crosetta, dedicato alla difficile sfida che la convivenza con l’asma rappresenta per i bambini e i ragazzi che ne sono affetti. Presenti in studio Filippo Tesi, Vice presidente di FederASMA e Allergie, Fabiano Di Marco, pneumologo Ospedale “San Paolo” di Milano, e Federico Lavorini, pneumologo Azienda Ospedaliero-Universitaria “Careggi” di Firenze.

TesiI numeri dell’asma sono quasi sempre sottostimati, specie nei bambini. Per loro, l’educazione e l’informazione sono importanti. In particolare, ai bambini in età scolare bisogna cercare di spiegare che questa malattia si può controllare e che non bisogna vergognarsene. La cosa principale è che questi ragazzi devono fare tutto lo sport che si sentono di fare. Per loro, l’attività fisica e sportiva dev’essere una priorità. Del resto, molti atleti anche olimpici sono o sono stati asmatici”.

Filippo Tesi, Vice presidente di FederASMA e Allergie

Rivedi la puntata di L’Ora della salute