Nasce a Misurina la prima Rete pediatrica respiratoria in alta quota

Misurina excellence network for children’s breathing: la prima Rete italiana di eccellenza per lo studio, l’educazione e la formazione nella cura in alta quota dei disturbi respiratori del bambino.

youtube_misurina_rete

Guarda il video su youtube

Alla presenza di SE il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità Papa Francesco, in visita a Misurina, e di numerose personalità del mondo sanitario e scientifico italiano e regionale, è stato presentato il primo di una serie di accordi di partnership scientifica e di networking tra l’Istituto “Pio XII” Onlus e ospedali pediatrici, IRCCS e università italiane e straniere. Obiettivo: la realizzazione di una vera e propria Rete pediatrica di eccellenza dedicata alle malattie del respiro in alta quota, la prima in Italia, attraverso la quale il “Pio XII” punta a diventare il Laboratorio a 1.760m slm per lo studio, la prevenzione e la cura dei bambini con disturbi respiratori.

L’accordo presentato oggi a Misurina è la convenzione tra l’Istituto “Pio XII” Onlus (l’unico centro d’eccellenza in Italia e il più alto dei 3 europei per la diagnosi, la cura e la riabilitazione in alta quota delle malattie respiratorie pediatriche) e l’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù” IRCCS di Roma (il più grande Policlinico e Centro di ricerca pediatrico in Europa).

Parolin_interventoOccasione per la presentazione dell’accordo è stata la visita a Misurina di SE il Cardinale Pietro Parolin, accolto da Mons. Renato Marangoni, Vescovo di Belluno-Feltre, e da Mons. Enrico Solmi, Vescovo di Parma, “padrone di casa” essendo da sempre il “Pio XII” parte delle opere diocesane di Parma. Molte le personalità presenti, dal Direttore Generale dell’Istituto Superiore di Sanità Angelo Lino Del Favero, al Direttore Generale dell’IRCCS “Burlo Garofalo” di Trieste e Consigliere d’Amministrazione dell’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani AOPI Gianluigi Scannapieco; dal Presidente della Società Italiana Malattie Respiratorie Infantili (SIMRI) e Direttore UOC Broncopneumologia, IRCCS “Bambino Gesù” di Roma Renato Cutrera, al Direttore Sanitario Azienda ULSS 1 di Belluno Giovanni Maria Pittoni, e al Sindaco di Auronzo di Cadore e Presidente della Provincia di Belluno Daniela Larese Filon.

LorenzinIl Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin, che non ha potuto partecipare di persona all’evento, ha tuttavia voluto esprimere il proprio apprezzamento e attenzione per la cura e la sensibilità mostrate costantemente dal “Pio XII” verso i piccoli pazienti affetti da problemi respiratori. “In un momento storico in cui si sta riscoprendo l’utilità del ricorso alla climatoterapia, – si legge nel messaggio del Ministro Lorenzin, – non può non riconoscersi il ruolo di primaria importanza che riveste l’Istituto ‘Pio XII’. Anche grazie all’eccezionale allocazione, la struttura rappresenta un indiscusso centro di eccellenza nell’ambito della diagnosi, cura e riabilitazione delle malattie respiratorie pediatriche”. È un autorevole primo passo ufficiale verso l’ambito riconoscimento del “Pio XII” come centro di riferimento nazionale in alta quota per queste gravi patologie.

Rete pediatrica per i disturbi del respiro. Primo obiettivo: condividere le eccellenze