SE il Cardinale Parolin: il “Pio XII” è una realtà di eccellenza al servizio dei più deboli

Il Segretario di Stato di Sua Santità Papa Francesco in visita a Misurina in occasione della presentazione della prima Rete italiana di eccellenza pediatrica per i disturbi del respiro.

In quanto veneto di nascita, SE il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità Papa Francesco, non è nuovo alla realtà di Misurina, che da 70 anni – grazie ad una donazione iniziale di Pietro Barilla all’opera della Diocesi di Parma – si prodiga per alleviare le sofferenze fisiche e psichiche dei suoi piccoli ospiti. Per questo, ha voluto “spronare” tutti a prendersi a cuore la buona causa del “Pio XII” Onlus, vale a dire la salute dei bambini più deboli e delle loro famiglie, e a contribuire – ognuno per il proprio ruolo, istituzionale, scientifico, politico e d’opinione, – alla salvaguardia e allo sviluppo dell’unicità di Misurina, quale centro di eccellenza nella cura delle malattie respiratorie sia per il Sistema sanitario italiano, sia come “laboratorio in alta quota”, partner privilegiato di importanti Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pediatrici.

ParolinMisurina, con il suo piccolo lago limpido, l’aria pura e la splendida vista sulle Tre Cime di Lavaredo, rappresenta certamente un contesto ambientale significativoE, grazie alla presenza dell’Istituto ‘Pio XII’ sulle rive del lago, questo luogo di pace e di serenità è anche un centro di cura e di riabilitazione unico nel suo genere in Italia, che assicura una cura integrale

Una competenza professionale senza la qualità morale della vita è assurda, perché un conto è curare una persona, diverso è prendersene cura. La differenza sta appunto nel valore aggiunto della qualità morale del professionista della salute. Il pesante condizionamento dei criteri economici, in base ai quali si decidono a priori le prestazioni e le modalità, tende oggi a svuotare il rapporto con il malato del suo intrinseco valore di misericordia. Quel valore che consente di assicurare una cura integrale, attenta al trattamento della malattia, ma anche al contesto familiare, sociale e ambientale. È questa la medicina umanistica, che mette al centro del proprio agire il bambino e la famiglia; come  la medicina che si pratica qui a Misurina”. (SE il Cardinale Pietro Parolin)

 

Tra “Pio XII” e “Bambino Gesù” una sinergia scientifica ed educazionale